Angoscia​-​Rock

by Kalashnikov collective

/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

      name your price

     

  • "Angoscia-rock" e.p. 7" 33 rpm
    Record/Vinyl + Digital Album

    Red-solid vnyl + novel / 36 pagg. booklet [only italian! sorry!]

    Includes unlimited streaming of Angoscia-Rock via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

    Sold Out

1.
2.
3.
(free) 04:53

about

7" Vinyl 33 rpm
500 copies (solid red vinyl) + novel

credits

released December 27, 2008

Milena (vox), Sarta (guitar), Puj (guitar), Nonno (bass), Don (keyboards), Lisa (synth), Rissa (drums), Quaglia (sax)

tags

license

about

Kalashnikov collective Milano, Italy

Kalashnikov were born in 1996 on the dirty floor of a squat in Milano, Italy, to give vent to the adolescent restlessness of three punx. Under the drunkenness of the heavenly libertarian nectar and rejecting the ruling culture, Kalashnikov are created with the wish to put together their own utopias and passion... ... more

contact / help

Contact Kalashnikov collective

Streaming and
Download help

Track Name: Angoscia-Rock
Una corda alle caviglie che trascina il tuo passato e disegna un solco sporco, che è la linea del futuro... Ai crinali della notte, lungo il fiume radioattivo io ti afferro per la vita e ti stringo al mio destino. Al mio destino. Sui sentieri dell’angoscia si cammina aggrovigliati, sui sentieri dell’angoscia...
Track Name: Ai ferri corti con tutto l'esistente
Passi sospesi, icone fluttuanti nel vuoto di gelide attese, sorrisi di carta regalano scrigni dorati. Stroboscopici soli irradiano lame ghiacciate, su occhi riflessi su cieli appannati, un gesto improvviso dirompe... Versi caduti, grida disperse seguite da cori gracchianti, ginocchia a terra, catrame che scorre e annega parole recise. Respiri distratti intrecciati tra sbarre piegate, maschere nude piangono cristalli di sangue... Sogni danzano tra le mani, corrono grida lungo i muri ciechi, schegge taglienti disegnano fiori. Sguardi evasi, protesi su pugni serrati, sogni in attesa di sciogliersi in volo. Un gesto improvviso dirompe.
Track Name: Monorotaia
Non chiedetevi che speranza c’è negli arti irrequieti dei teppisti, le ferite parlano una lingua chiara con bocche di sangue. Chiedetevi piuttosto quale è il nome vero di questa società... Pianure di neve solcate da fruste di luce, corre veloce il futuro lungo una gelida monorotaia...